lunedì 15 gennaio 2018

Angelo.... prenditi cura ...



Mi capita sempre sul finire delle feste natalizie 
 di trovare qualcosa di nuovo e bello 
che cattura la mia attenzione.
Così il clima si  trascina per l'intero mese
come non  volesse andare più via ...
Ad esempio ho trovato in rete la foto  di un 
angioletto con il corpo in lana 
e qualche aggiunta di feltro 

Mi ha raggiunto il cuore all'istante ...e
mi è piaciuto  talmente tanto 
che ho provato a rifarlo 
nonostante le feste stessero terminando
Vi presento gli ultimi nati 


Sweet Rose 


Il corpo è  un semplice cilindro di lana
all' uncinetto ,
 arricciato e cucito in alto,
 con  applicazione di ali e colletto in feltro,
spago o filo per appenderlo ,
testina in legno adornata di tuba
 fermata sotto l'arricciatura   da una pallina più piccola .

Morning Frog




La foto originale lo riprende appeso all'albero
come un  addobbo...   
ma trovo sia un'idea anche
come segnaposto
appoggiato su un bicchierino
o
 appeso ad un quadretto
per  tenerlo sempre vicino...




e di un Angelo
possiamo sempre aver sostegno....

Credo saranno delle idee regalo  molto carine ,
per il prossimo Natale
e la schiera aumenterà.



un caro abbraccio

giusi








sabato 13 gennaio 2018

Aiuto per Vincenzo



Ben ritrovati cari amici
Le festività sono passate e 
ci ritroviamo ad iniziare il nuovo anno
con tanti buoni propositi e nuovi progetti.
Spero godiate tutti di ottima salute,
naturalmente dopo le varie influenze ...
con un po' di pazienza riprendiamo il ritmo 

Il mese scorso 
un  nuovo amico, Vincenzo,
mi ha lasciato un commento 
che non riesce ad inserire  le foto 
nei suoi post e gli piacerebbe molto imparare
Così
mi è venuto spontaneo ,offrirmi per 
porgergli il mio aiuto...
senza troppe pretese, 
 come ho capito io  e faccio di solito 
e in parole molto semplici ,perchè non ho una grande 
conoscenza dei termini tecnici 
Vediamo se ci riesco 
 magari chiedo a voi tutti di lasciare un vostro 
commento che sia di aiuto
nel caso non riuscissi nell'impresa.


Innanzi tutto occorre avere una cartella  salvata nel computer
con le foto che  vogliamo pubblicare 
Onde evitare  pasticci
 meglio duplicare la foto prima di queste operazioni
per avere sempre  una foto originale.

Proviamo a vedere i requisiti di questa foto :

Clicchiamo sulla foto   sulla parte destra del mouse  ...
si apre una finestra

sabato 30 dicembre 2017

Auguri per il Nuovo Anno



Eccoci 
siamo quasi alla fine dell'anno :
ci siamo fatti compagnia 
abbiamo riso
abbiamo anche sofferto insieme
ci siamo fatti forza l'un l'altro
abbiamo gioito 
abbiamo fatto pasticci...
bellissimi lavori ...
condiviso esperienze
 e  viaggi 
Abbiamo trascorso tanto tempo assieme 
sembra ieri ma è trascorso un anno intero.

Vorrei salutarvi con questo bellissimo 
Pensiero 



Non aspettare  di finire l'università,
 di innamorarti,
di trovare lavoro,
di sposarti,
di avere figli,
di vederli sistemati,
di perdere quei dieci chili,
che arrivi il venerdi sera o la domenica mattina,
la primavera,
l'estate,
l'autunno o l'inverno,
Non c'è migliore momento di questo per essere felice.
La felicità è un percorso, non una destinazione. Lavora 
come non avessi bisogno di denaro,
ama come se non ti avessero mai ferito e balla, come 
se non ti vedesse nessuno.
Ricordati che la pelle avvizzisce,
i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni.
Ma la tua forza non cambia : la tua forza e 
la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela.
Dietro ogni traguardo c'è una nuova partenza.
Dietro ogni risultato c'è un'altra sfida.
Finchè sei vivo, sentiti vivo
Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.
(Madre Teresa di Calcutta)

martedì 19 dicembre 2017

Ancora una leggenda



foto dal web 
La Leggenda della Rosa di Natale 

La figlia piccola di un pastore era intenta ad accudire il gregge del padre in un pascolo vicino Betlemme, quando vide degli altri pastori che camminavano speditamente verso la città. Si avvicinò e chiese loro dove andavano. 
I pastori risposero che quella notte era nato il bambino Gesù e che stavano andando a rendergli omaggio portandogli dei doni. 
La bambina avrebbe tanto voluto andare con i pastori per vedere il Bambino Gesù, ma non aveva niente da portare come regalo. I pastori andarono via e lei rimase da sola e triste, così triste che cadde in ginocchio piangendo. 
Le sue lacrime cadevano nella neve e la bimba non sapeva che un angelo aveva assistito alla sua disperazione. Quando abbassò gli occhi si accorse che le sue lacrime erano diventate delle bellissime rose di un colore rosa pallido. Felice, si alzò, le raccolse e partì subito verso la città. 
Regalò il mazzo di rose a Maria come dono per il figlio appena nato. 
Da allora, ogni anno nel mese di dicembre fiorisce questo tipo di rosa per ricordare al mondo intero del semplice regalo fatto con amore dalla giovane figlia del pastore.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...