lunedì 31 marzo 2014

Dal Paese del Sol Levante



E' trascorso quasi un anno da quando è iniziata 
la mia avventura con il blog :
ho conosciuto tante  nuove amiche, 
consolidato amicizie "virtuali" che avevo
 da anni come lettrice ;
tante  nuove amiche che mi hanno inclusa nella
 loro cerchia con affetto 
non appena mi sono affacciata con il blog

Tra queste la carissima Erba,
che  seguivo da tanto tempo,
dolcissima persona che non manca mai di farmi visita;
con la quale  intercorrono  piacevoli
conversazioni via mail.

Oltre che ammirare i suoi capolavori,
sono colpita per le foto che ci regala del
suo splendido  Paese,  delle sue escursioni in montagna
e sport che pratica,  ma sono colpita anche  per il suo perfetto
 italiano che studia e che le  piace tanto.
 I suoi commenti non sono frutto di una
 traduzione simultanea.
A Lei la mia più grande stima
Poi un giorno
.........................




 La Tua busta è  arrivata :
confusa, divertita, grata ma soprattutto emozionata
per questo  dono
Ogni cosa ha un piacevole profumo:
diverso dal nostro,
si avverte  una fragranza
che viene da lontano




davvero un emozione grande poter aprire e apprezzare
 tutto quanto ....
persino i francobolli che amo molto,
 i primi veri che hanno viaggiato
così tanto,
da aggiungere alla collezione




una rivista di quilt  e patchwork.... ne avevo appena
acquistata una in lingua  francese di questa Artista




 Stoffine giapponesi che non avevo mai visto e toccato
con mano.... così impalpabili ... diverse da quelle americane

 



Una mollettina per capelli... un gioiello raro ad uncinetto e perline :
voglio farmi crescere il ciuffo per riprenderlo e appuntarlo
per essere sempre in Tua  compagnia  ....
oppure riprendere  la ciocca di fianco all'orecchio
oppure no.....
meglio non sciuparla ....






Gioielli a chiacchierino .... ambizione grandissima un giorno
 di poterci riuscire   ...così  belli e perfetti  credo mai

e buffe navette con il  nasino all'insù
Erba che bella la tua calligrafia !!!
il cuore poi è uguale in tutte le lingue ... vero?
e non si deve tradurre




Apro la confezione delle navette,
 ora  leggerò
le istruzioni per imparare ....

ops .... !!!

mi accontento di guardare le figure ...
perchè il giapponese non lo capisco
e ci metterei troppo tempo per imparare ...
non sono brava e volenterosa  come Te!!




Davvero tanti doni preziosi ... troppi ...
me ne  basta uno  ....
la tua amicizia
 lo considero il dono  più grande...
 scusami se ho scritto tanto ....
così ti eserciti e impari ancora di più...
una cosa voglio dirti però


私はあなたを愛して


se ho scritto giusto sarà merito mio
se è sbagliato ... colpa del traduttore 


Riuscirò mai a vedere il tuo volto e specchiarmi nei tuoi occhi ?
e sentire la tua voce... dopo tante frasi gentili  e cordiali risate
che abbiamo fatto assieme ?

Lo desidererei tanto
e lo spero
un giorno...
magari fosse vero!!!

grazie di <3 











venerdì 21 marzo 2014

Gli aquiloni



Quanti ricordi
noi  e  gli aquiloni :
ne avevamo comprati due
 perchè quelli che avevamo fatto
non volavano bene ...
faticavano a tenere la rotta ...
tornando  giù in picchiata 
e ci sono ancora,
ben ripiegati .
uno giallo e arancio
e uno nero e fucsia
Quante corse per i pendii
"le discese ardite e le risalite "
 la felicità di essere riusciti a farli volare 
quasi a  toccare il sole 
domani ... domani verremo ancora ...
così tante primavere  sono trascorse 
 e loro  sono ancora  lì
che aspettano noi o chi
vorrà far dispiegare le ali 
Le stesse passioni... noi due 


immagine dal web


I figli sono come aquiloni

I figli sono come gli aquiloni,
passi la vita a cercare di farli alzare da terra.
Corri e corri con loro
fino a restare tutti e due senza fiato…
Come gli aquiloni, essi finiscono a terra…
e tu rappezzi e conforti, aggiusti e insegni.
Li vedi sollevarsi nel vento e li rassicuri
che presto impareranno a volare.
Infine sono in aria:
gli ci vuole più spago e tu seguiti a darne.
E a ogni metro di corda
che sfugge dalla tua mano
il cuore ti si riempie di gioia
e di tristezza insieme.
Giorno dopo giorno
l’aquilone si allontana sempre più
e tu senti che non passerà molto tempo
prima che quella bella creatura
spezzi il filo che vi unisce e si innalzi,
come è giusto che sia, libera e sola.
Allora soltanto saprai
di avere assolto il tuo compito.
(Erma Bombeck)




Appena letta è stato come averla pensata e scritta
un lampo 
così bella ... così struggente ... così vera
quante analogie
dapprima il mio papà ed io  in questo gioco
poi noi due  ,
anima mia ,
la vita  si ripete 
riscrive momenti 
ma con te  non ho faticato ... 
hai preso il volo
subito  e da solo 
ho faticato più  io a lasciarti andare ,
linfa della mia vita
fatto  mio il tuo respiro
  e aspetto il tuo ritorno,
la tua voce.
i tuoi occhi,
i tuoi abbracci....
 in apnea
Grazie  Amalia di avermi fatto conoscere
questa poesia
 mi è piaciuta davvero  tanto 
e poi tanto 

 gli aquiloni che meraviglia
un gioco bellissimo
forse..... perchè volano via?


giusi 






martedì 18 marzo 2014

Se son rose .....


 Ce le mangeremo .....
Sono rimaste "fiorite" poco tempo...
sparite nel giro di qualche giorno :
una tira l'altra 
si.... proprio come le ciliegie !!!!
Vi lascio la ricetta per queste
" rose del deserto "
veloci da preparare e altrettanto
nello scomparire 





Ingredienti
gr.200  farina
gr. 50  fecola
2 uova intere
gr.200 burro
gr. 150 zucchero 
gr. 200 uvetta 
(io  gr.100 uvetta e gr. 100 gocce cioccolato)
mezza bustina di lievito 
Fiocchi di mais non zuccherati 
Zucchero in granella per guarnire ... non l'ho usato

salvata qualche caloria  :))
ma proprio poche 




Macerare l'uvetta poi strizzare bene
In una terrina versare farina, fecola,
 zucchero, burro ammorbidito a temperatura ambiente,
uova ,  uvetta e lievito
 mescolando il tutto con un cucchiaio di legno.
Prendere una noce di impasto, aiutandovi con due cucchiai.
Formare una polpettina e arrotolarla nei fiocchi di mais 
disposti in un piatto così sarà più semplice...
Disporre le porzioncine , che saranno tutte
belle impiastricciate  di fiocchi mais, ..
su una placca rivestita da carta forno,
non troppo vicine perchè in cottura si "allargano ".

Cuocere in forno caldo a 180 ° per 15 minuti circa 
Guarnire con zucchero 






eh già ... ho aggiunto  anche una
manciatina  di arachidi...
non male  ....
meglio  tostarle  precedentemente





e come vi avevo detto qui
 la produzione di rose
continua





man mano che adopero  le uova ...conservo i contenitori e
 taglio i vari componenti ...
così saranno pronte per essere assemblate





e ... se son rose ...

fioriranno ....

vi abbraccio con affetto

Loredana ... contenta?
poi mi farai sapere se ti sono piaciuti i dolcetti ....


un bacione a voi tutte care amiche

giusi



con questo post partecipo alla
raccolta N.32
di
Ispirazioni & Co
Fiori
le rose ?
sono fiori o no?




sabato 15 marzo 2014

Attaccar bottone



E' successo ancora !!!
Ebbene si ...la fortuna mi ha sfiorato 
un'altra volta :
ci sono anch'io tra le fortunate che 
hanno risolto  il quesito di Ni'
in questo post stupendo 
aggiudicandosi 
il premio.
Appena mi è arrivata comunicazione
della vincita 
ho visitato  il sito della 
e fatto la mia scelta, peraltro difficilissima,
perchè l'assortimento è notevole;
ma lo stupore è stato ancor più grande
 perchè dopo solo due
giorni, la busta era al mio domicilio....
Siete curiose di vedere la mia scelta???

ecco qui




accessori per cucito



 piccoli cappelli




 cuori serigrafati verde acqua



 Trovo siano stupendi .. non bottoni comuni,
 ma  piccole miniature.
Sono rimasta estasiata dalla bellezza e 
spero che giungano anche a Voi 
le caratteristiche .
Non so bene che farò.... ma l'idea verrà sicuramente





Grazie Ni per questa tua bella iniziativa,
per averci fatto conoscere
questa fantastica casa 
alla quale ricorrerò in futuro,
ma soprattutto ancora complimenti
 per la tua splendida creazione


 un abbraccio a tutte 

giusi


martedì 4 marzo 2014

Masquerade


Carnevale se ne va .... sotto un diluvio incessante
avrei voluto ricreare una maschera come quella
che ho preparato l'anno scorso e vedete anche qui ,
ma presa da tanti progetti,
non ho avuto tempo




come ho fatto?

ho incollato su una maschera ,rivestendo l'intera superficie
 e parte sottostante,
tanti  pezzetti di carta ... una sorta di cartapesta,
una volta asciutta e controllato che fosse
 abbastanza rigida



Ho passato con  un pennello
del gesso acrilico o plastico al quarzo,
picchiettando con una spugnetta 
per creare un effetto irregolare 

Allo stesso modo ho operato con le rose  finte di tessuto,
questo  passaggio un po più impegnativo, ma ci si riesce.
Una volta asciugati tutti i vari componenti , li ho 
incollati sul lato della maschera ,
passato vernice  opaca per isolare  il gesso
e sporcato la composizione  con bitume per ottenere un 'effetto invecchiato.
Con un po di fantasia ecco creato il vostro
oggetto




un caro saluto a tutte
 a presto


con questo post partecipo al


Second Thursday Creativity Linky Party



Grazie Sara 




giusi


lunedì 3 marzo 2014

Dedicato


 

L'Albero degli Amici

Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici
per il semplice caso di avere incrociato il nostro cammino.
Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco,
vedendo molte lune passare,
gli altri li vediamo appena tra un passo e l'altro.
Tutti li chiamiamo amici e ce sono di molti tipi.
Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno
dei nostri amici.

Il primo che nasce è il nostro amico Papà e la nostra amica Mamma,
che ci mostrano cosa è la vita.
Dopo vengono gli amici Fratelli, con i quali dividiamo il
nostro spazio affinché possano fiorire come noi.
Conosciamo tutta la famiglia delle foglie che
rispettiamo e a cui auguriamo ogni bene.

Ma il destino ci presenta ad altri amici che non
sapevamo avrebbero incrociato il nostro cammino.

Molti di loro li chiamiamo amici dell'anima, del cuore.
Sono sinceri, sono veri. Sanno quando non stiamo bene,
sanno cosa ci fa felici. E alle volte uno di questi amici dell'anima
si infila nel nostro cuore e allora lo chiamiamo innamorato.
Egli da luce ai nostri occhi, musica alle nostre labbra,
salti ai nostri piedi.

Ma ci sono anche quegli amici di passaggio, talvolta una
vacanza o un giorno o un'ora. Essi collocano un
sorriso nel nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro.

Non possiamo dimenticare gli amici distanti, quelli
che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento
soffia appaiono sempre tra una foglia e l'altra.
Il tempo passa, l'estate se ne va, l'autunno si
avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono
l'estate dopo, e altre permangono per molte stagioni.

Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che sono cadute

continuano a vivere con noi, alimentando le nostre radici con allegria.
Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando
incrociarono il nostro cammino.

Ti auguro, foglia del mio albero, pace
amore, fortuna e prosperità.
Oggi e sempre... semplicemente perché ogni persona che
passa nella nostra vita è unica.
Sempre lascia un poco di se e prende un poco di noi.
Ci saranno quelli che prendono molto,
ma non ci sarà chi non lascia niente.

Questa è la maggior responsabilità della nostra vita e
la prova evidente che due anime non si incontrano
per caso.

 Paul Montes
Missionario Sud-Americano.


Buon compleanno cara Amica ,  
due anime non si incontrano per caso 
semplicemente auguri di cuore 

giusi
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...